PROGETTO IANG-CRC

A regional oncology network addressing the emerging problem of colorectal cancer in young individuals using an integrative omics approach to decipher mechanisms of cancer immunoediting as candidate targets of new therapies.

Il Capofila del progetto è ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Il Responsible Scientifico del progetto è il Prof. Salvatore Siena.

 Patologia di Interesse:  Carcinoma del colon-retto
 Area di Ricerca:  Oncologia
 Data di Inizio Progetto:  Gennaio 2020
 Data di Fine Progetto:  Dicembre 2022
 Finanziamento:  € 3.150.000,00
 Partenariato:  - ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda – Capofila
 - Università degli Studi di Milano
 - Università degli Studi di Milano-Bicocca
 - Fondazione Istituto Nazionale di Genetica Molecolare (INGM)

PROJECT SUMMARY

Il carcinoma del colon-retto ad esordio precoce (early-onset colorectal cancer, EO-CRC) viene definito come un tumore epiteliale che insorga nel colon o nel retto in soggetti di età inferiore ai 50 anni. Tale patologia, quando si presenta in soggetti di tale età, presenta caratteristiche peculiari rispetto che la differenziano dal carcinoma del colon-retto diagnosticato in soggetti più anziani (Mauri-Sartore-Bianchi et al, 2019). Negli ultimi decenni, in Italia come già descritto anche in altre aree del mondo, l’incidenza del tumore del colon-retto sta aumentando in modo costante e allarmante. Inoltre, ci sia aspetta che questo fenomeno epidemiologico possa ulteriormente accentuarsi nel futuro prossimo (Russo et al. Cancer Epidemiol., 2019). Contrariamente a quanto ci si potrebbe attendere, più del 50% dei giovani soggetti che ricevono una diagnosi di tumore del colon-retto non è affetto da sindromi ereditarie o familiari predisponenti allo sviluppo di tale patologia. Infatti, le cause dell’aumento di casi di tumore del colon-retto in questa fascia di età sono ad oggi sconosciute. Dal punto vista biologico, questi tumori sembrano poter avere un andamento più aggressivo rispetto a quanto solitamente osservato in soggetti più anziani. All’interno di questo scenario, il progetto di ricerca IANG-CRC è stato concepito con l’obiettivo di approfondire le conoscenze sul tumore del colon-retto che insorge in soggetti così giovani rispetto alla media e, nello stesso tempo, di identificare nuovi potenziali target di terapia target o immunologica. Tali obiettivi saranno perseguiti tramite l’esecuzione di analisi molecolare multi-omiche e immunologiche di campioni di tumore del colon-retto diagnosticati in soggetti di età inferiore ai 45 anni. Nel primo anno di attività sono stati identificati più di 200 casi di tumori del colon-retto insorti in soggetti giovani adulti, di cui 102 diagnosticati tra il 2014 e il 2018 ed identificati attraverso la ricerca effettuata utilizzando registro dei tumori di Milano in collaborazione con ATS Milano Città Metropolitana. Al fine di migliorare l’assistenza clinica e il follow-up traslazionale, a partire dal gennaio 2020 è stato attivato presso il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda uno specifico ambulatorio settimanale dedicato alla valutazione e alla cura dei pazienti affetti da tumore del colon-retto insorto prima dei 45 anni di età. In questo ambulatorio sono stati visitati, nell’ultimo anno un totale di 12 pazienti under 40, che sommati ai 15 arruolati nella prima annualità raggiungono un totale di 27 pazienti. Inoltre, 126 pazienti sono stati identificati all’interno della casistica retrospettiva di Grande Ospedale Metropolitano Niguarda per gli scopi del progetto negli ultimi due anni. Complessivamente da 11 pazienti sui 20 identificati prospetticamente sono stati derivati i modelli preclinici per effettuare le analisi del trascrittoma, del proteoma e immunologiche presentate negli specifici Work Packages (WPs). Le analisi dei dati sono attualmente in corso e saranno integrate con i dati clinici che saranno ottenuti con la prosecuzione delle ricerche sia dal punto di vista clinico che di ricerca preclinica. In conclusione, per l’anno 2021, l’emergenza sanitaria da virus COVID-19, ha causato un rallentamento nell’ambito del progetto IANG-CRC nell’ottenimento di campioni biologici e quindi ne ha risentito l’arruolamento di pazienti. I WPs con scadenza 24 mesi risultano, infatti, non conclusi e le attività risultano ancora in corso. Dalle analisi traslazionali effettuate fino ad oggi su modelli preclinici generati direttamente da pazienti affetti da EO-CRC stanno emergendo risultati preliminari genomici e immunologici da approfondire ulteriormente nei prossimi mesi di sviluppo del progetto.

NEWS:

ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, capofila del progetto, ha pubblicato la seguente notizia: https://www.ospedaleniguarda.it/news/leggi/tumore-al-colon-retto-una-rete-oncologica-per-le-forme-giovanili

Università degli Studi di Milano, partner del progetto, ha pubblicato sul proprio sito web un comunicato stampa sul progetto e una articolo scientifico su Nature Genetics